Skip to main content

Mai più morti di TSO

Psicoradio torna a occuparsi del caso di Francesco Mastrogiovanni, morto in un letto di contenzione dopo aver subito un trattamento sanitario obbligatorio (tso)

🔊 Puntata 286


Mai più morti di TSO

Questa settimana Psicoradio torna a occuparsi del caso di Francesco Mastrogiovanni, morto in un letto di contenzione dopo aver subito un trattamento sanitario obbligatorio (TSO) nell’ospedale di Vallo della Lucania nel 2009.

Alla morte è seguito un processo che si è concluso a fine ottobre 2012 con la condanna dei medici a pene variabili tra i due e quattro anni e l’assoluzione degli infermieri. Proprio in queste settimane sono state rese pubbliche le motivazioni della sentenza.

Sicuramente ci sono motivazioni giuridiche a sostegno di questa condanna, ma Psicoradio rimane perplessa. E’ possibile assolvere, da un punto di vista etico, un infermiere che vede morire una persona senza intervenire? A cosa servono i codici di comportamento e le carte etiche? Psicoradio ne parlerà in una delle prossime puntate, ascoltando il parere di esperti e addetti ai lavori.

In questa puntata, invece, Psicoradio racconta principalmente il lato umano di questo processo con il ritratto del maestro elementare “amato dai suoi alunni perché dava grande spazio al gioco nelle sue lezioni”, con le parole della nipote di Mastrogiovanni, Grazia Serra. Di reato di tortura parla invece l’avvocato della famiglia Mastrogiovanni, Valentina Restaino.

|