Skip to main content

Il counseling, che cos’è?

Come far emergere le nostre potenzialità, di cui non siamo consapevoli, dallo stato latente. L’intervista alla dottoressa Anna Cannoni, a cui chiediamo anche la differenza tra counseling e psicologia

🔊 Puntata 900


Il counseling, che cos’è?

“La figura del counselor è una figura amica, accogliente, con cui si instaura da subito un clima di fiducia, questo è molto importante”. La frase è della dottoressa Anna Cannoni, laureata in psicologia, che ora sta completando il suo percorso per diventare counselor. L’abbiamo intervistata per farci spiegare in cosa consiste questa figura professionale. Ci ha parlato  tra l’altro delle differenze, ad esempio, con lo psicologo; uno dei “compiti” del counselor, ci ha spiegato la dottoressa Cannoni, è far emergere dalle persone le qualità innate, che può capitare di non riuscire più a riconoscere.

Il counselor non prescrive farmaci (solo i medici possono farlo), e nel momento in cui riconosce una patologia nella persona che incontra lo reindirizza verso altri professionisti, come lo psicoterapeuta, lo psicologo, o nel caso lo ritenga necessario, lo psichiatra. Di questo e altro abbiamo parlato in questa puntata. Buon ascolto!

Foto di @DennisJacobsen

|

Articoli Correlati