Skip to main content

Pericoloso chi?

Intervista al prof. Antonio Lasalvia. È provato: contro lo stigma, le voci più efficaci sono quelle di chi ne è vittima

🔊 Puntata 896


Pericoloso chi?

Nella religione cattolica le stigmate sono un segno di vicinanza alla santità; nella nostra cultura, però, la parola stigma ha una accezione ben diversa.

Il vocabolario Treccani elenca molti significati ma il primo è questo: “marchio, macchia”. Ne seguono tanti altri, per concludere così: “in psicologia sociale è l’attribuzione di qualità negative a una persona o a un gruppo di persone, soprattutto rivolte alla loro condizione sociale e alla loro reputazione. Lo stigma può essere di tipo razziale, religioso, etnico e anche psicofisico.” 

Psicoradio si occupa da sempre di questo “marchio” invisibile ma potentissimo: lo stigma sulla salute mentale, il marchio di pericolosità, inaffidabilità, imprevedibilità…che segna le persone che soffrono di un disturbo psichico.

In questa puntata proponiamo un’intervista al professor Antonio Lasalvia, autore del libro “Lo stigma dei disturbi mentali. Guida agli interventi basati sulle evidenze”, in cui ha esaminato moltissime ricerche “evidence based”, cioè validate dai risultati ottenuti. Sul tema dei pregiudizi sentirete anche qualche parere di redattrici e redattori, che sanno bene di cosa si tratta!. 

Per esempio, potrete scoprire insieme a noi che in Italia non è bastata la legge Basaglia a sconfiggere gli stereotipi sulla salute mentale; ma anche che questi “marchi” sono diffusi negli angoli di tutto il globo. Gli stessi. Uguali,  Antonio Lasalvia è Professore Associato di Psichiatria al Dipartimento di Neuroscienze, Biomedicina e Movimento dell’Università di Verona ed è Responsabilein tutti  medico del Centro di Salute Mentale di Verona Sud; e’ anche autore di numerosi libri e ricerche.

Quando l’abbiamo incontrato e abbiamo letto il suo libro, a Psicoradio siamo stati molto contenti, perché uno dei risultati delle ricerche citate da Lasalvia è che gli interventi più efficaci per combattere lo stigma sono quelli realizzati anche da persone che di questo stigma sono oggetto. Dalle persone con un disturbo psichico, dunque, che con il loro modo di essere, con quello che dimostrano di poter fare, con il loro lavoro, sono efficaci più di ogni discorso.

Combattere lo stigma insieme a chi ne è vittima è esattamente uno degli obiettivi per cui quasi 20 anni fa è nata Psicoradio! E i risultati li abbiamo verificati tante volte. Per esempio, ci  è capitato spesso che qualcuno, ascoltando le nostre trasmissioni chiedesse: “ma quando parlano i pazienti?” Senza pensare che li avevano appena ascoltati, e stupendosi, quando glielo dicevamo “ma erano così ironici!” Oppure “ma ha fatto un discorso così sensibile!”

Insomma, lo stigma è veramente ovunque e bisogna trovare i modi giusti per combatterlo.

Limmagine che vedete in copertina è un manifesto che nel 2017 pubblicizzava un convegno organizzato da Psicoradio per “festeggiare dieci anni di lavoro culturale contro i pregiudizi”. Quell’evento aveva anche validità di formazione per i giornalisti che vi partecipavano.

|