Skip to main content

Da vicino nessuno è disabile

Il Festival dei diritti umani

🔊 Puntata 635


Da vicino nessuno è disabile
“Ho chiesto all’ISTAT quanti sono i disabili in Italia, ma non lo sanno, perchè non c’è una definizione universalmente condivisa di disabilità”, ed è questo dato che ha ispirato Danilo De Biasio, ideatore e organizzatore del Festival dei Diritti Umani, a scegliere lo slogan di quest’anno, ispirato alle parole di Basaglia: “Da vicino nessuno è disabile”.
 
Per De Biasio il disabile non è altro da noi, ma bisogna stare attenti a non cadere nella retorica che basti dare a tutti le stesse possibilità: “se permetto a Usain Bolt e a un uomo in carrozzina di stare sulla stessa linea di partenza, avrò anche dato a tutti le stesse opportunità, ma di certo non mi sono preoccupato dei loro risultati”. E per questo è necessario che siano i disabili a raccontarsi e ad autorappresentarsi, e non solamente coloro che sono in grado di fare attività eccezionali, ma anche chi affronta quotidianamente la propria disabilità.
 
E poi, come negli anni precedenti,  ci sarà spazio per i temi più politici e critici,  ma anche focus su cinema e musica.
Insomma, il Festival è completo, e quest’anno cambia “solo” la fruizione: a causa dell’emergenza Coronavirus, potrete seguire il Festival dei diritti umani dal 5 al 7 maggio, totalmente online.
 
Anche Psicoradio, che era stata invitata a Milano per parteciparvi, sarà presente in forma virtuale, con una serie di trasmissioni che potete andare ad ascoltare in streaming sul sito www.festivaldirittiumani.it
|