Skip to main content

TUTTI UGUALI TUTTI DIVERSI

Psicoradio informa sulla situazione della salute mentale in Europa

🔊 Puntata 128


TUTTI UGUALI TUTTI DIVERSI


“Siamo tutti uguali e siamo tutti diversi”. Così il dott. Angelo Fioritti, direttore del dipartimento di salute mentale di Bologna, descrive la situazione della psichiatria in Europa.

 

In occasione della giornata mondiale della Salute Mentale, 10 ottobre, Psicoradio ha rivolto al dott. Fioritti una serie di domande per capire “com’è lo stato della salute mentale in Europa”. In particolare, in Europa esistono ancora i manicomi? “Solo l’Italia e l’Inghilterra hanno chiuso i manicomi” risponde il dott. Fioritti “mentre nei Paesi dell’est esistono ancora strutture molto criticate e in cui i sistemi di ammissione e cura non sono condivisibili”.

 

L’idea di cura è uguale o diversa in Paesi come la Scandinavia e la Germania? Secondo i dati forniti alla redazione, nei Paesi di lingua tedesca e scandinavi l’idea di cura è una ripsosta medico-biologica, mentre nei Paesi mediterranei come l’Italia la componenete di riabilitazione psicosociale è determinante.

 

Ma allora qual è il Paese in Europa cui i pazienti stanno meglio? Secondo una serie di ricerche comparative, una condotta anche a Bologna, sulla qualità della vita dei pazienti psichiatrici risulta che “si sta meglio in Italia che nei Paesi nordici, ma la soddisfazione media degli utenti italiani è più bassa rispetto a quella di altri Paesi Europei. Io credo sia un segno che i cittadini seguiti dai servizi in italia sono consapevoli dei propri diritti e quindi chiedano di più”.

|