Skip to main content

Sentire le voci, cosa vuol dire?


Sentire le voci, cosa vuol dire?

Clicca qui per ascoltare la puntata 

Continua l’inchiesta di Psicoradio sul fenomeno del sentire le voci.

“Avevo 14 anni quando ho iniziato a sentire le voci. Mi dicevano cose cattive, ma io non ho mai fatto quello che mi ordinavano, perché, anche se in famiglia c’erano tanti problemi e continue discussioni, avrei fatto morire mio padre dal dispiacere”, racconta ai microfoni della redazione un uditore di voci.

La puntata prosegue con l’esperienza di Ron Colenam, ex paziente uditore di voci. Gli fu diagnosticata la schizofrenia e passò molti anni internato nei manicomi inglesi. Ora gira l’Europa e tiene seminari di formazione per operatori sanitari. Coleman propone un metodo di cura, basato sul dialogo, per imparare a gestire e convivere con il fenomeno del sentire le voci.

Infine vi proponiamo l’intervista al Dr. Angelo Fioritti, psichiatria e responsabile del servizio di salute mentale della regione Emilia Romagna, che la redazione ha incontrato in occasione della seconda conferenza regionale sulla salute mentale che si è tenuta a Bologna.

|