• default color
  • blue color
  • orange color
  • green color
CPanel

Psicoradio - la radio della mente

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home

Meno farmaci e più empatia

Cosa vorremmo (o non vorremmo) dai nostri psichaitri, psicologi ed educatori


In questa seconda puntata dell’inchiesta sul rapporto tra psichiatri e pazienti sentiamo le testimonianze di alcuni redattori di Psicoradio. Qualcuno denuncia un grande ricorso alla prescrizione di farmaci al posto di un rapporto di relazione empatico con il paziente. “Diverse volte mi sono capitate situazioni molto negative. Ad esempio anni fa, al primo appuntamento, una psichiatra che non conoscevo dopo neanche un quarto d’ora mi prescrisse subito tanti farmaci - racconta C. - Io avevo una certa avversione verso le medicine, e cercai di spiegarglielo. Ricordo che mi rispose “Allora lei non vuole guarire”.

V. ricorda “Ho avuto uno psicologo junghiano che aveva sempre un’espressione fredda e imperturbabile. Si infervorava solo quando sbagliavo i pagamenti; e allora mi diceva che avevo un’avversione verso la psicoanalisi o che volevo rendere lui il mio papà”.
“La pastiglia aiuta, ma aiuta molto di più un buon colloquio” sostiene B. Quello che è importante è sentirsi accolti da una persona; poi, attraverso questa accoglienza può passare anche l’uso degli psicofarmaci. Se invece si ha la sensazione che l’accoglienza cominci ad essere sostituita dall’uso degli psicofarmaci, allora non va bene.

 

Tutti matti tranne Trump?

Per finire: avete mai sentito la storia di quella persona che pensava di essere l’unico sano in un mondo di pazzi? Donald Trump più volte, e anche ultimamente commentando la sparatoria nella chiesa Texana, ha affermato che il problema delle sparatorie nel suo paese non ha a che fare con il facile accesso alle armi ma con i disturbi mentali di chi compie i delitti.  
Psicoradio si chiede: può darsi che chi ha compiuto quest’ultima strage non stia bene. Però, di chi è la responsabilità della facilità con cui ha potuto riempirsi di armi? Di chi sta male o di chi gli rende possibile armarsi?

 

Psicoappuntamenti

Spettacolo: Fantasmi di Luigi Pirandello. Adattamento e regia di Nanni Garella.
Opera incompiuta pubblicata nel 1931, “Fantasmi” è il primo atto de “I giganti della Montagna”: Garella assume il testo come terreno fertile su cui sviluppare il suo ormai consolidato metodo di lavoro con gli attori di Arte e Salute.
Dove: La Compagnia Teatro di Prosa di Arte e Salute Associazione Arte e Salute onlus sarà di scena al Teatro delle Passioni di Modena Teatro Storchi / Teatro delle Passioni
Quando: dal 21 novembre al 3 dicembre

--

Spettacolo: In cerca di Alice
una collaborazione tra l’associazione Arte e Salute ONLUS e La Baracca-Testoni Ragazzi, per la regia di Valeria Frabetti e Daniela Micioni.
Dove: Teatro Testoni Ragazzi a Bologna
Quando: 26 novembre alle 16.30 giornata aperta a tutti
27, 28, 29 novembre giornata riservata alle scuole.

--

 

Proiezione: Ma l'amore c'entra
di Elisabetta Lodoli. Il documentario viene proiettato in collaborazione con la Cineteca di Bologna.
Quando: lunedì 11 dicembre alle 20
Dove: Mast di Bologna.

5X1000

Dona il 5x1000 a Psicoradio!

Inserendo il nome "Arte e Salute onlus" codice fiscale 02049631209 nello spazio dedicato alle associazioni non lucrative.


ASCOLTA PSICORADIO

BOLOGNA Radio Città del Capo - domenica alle 13.15 e replica mercoledì alle 20.30

MILANO Radio Popolare - martedì alle 21.30

ROMA Radio Popolare - lunedì alle 10.30

LECCE Radio Popolare Salento - giovedì alle 17.00

VERONA Radio Popolare - lunedì alle 9.30

TORINO Radio Flash - giovedì alle 15.00 e alle 20.00

BOLZANO Radio Tandem - giovedì alle 10.35

ROCCELLA IONICA Radio Roccella - lunedì alle 11.00

CUNEO Radio Beckwith - venerdì alle 7. 00 e domenica alle 21

--