• default color
  • blue color
  • orange color
  • green color
CPanel

Psicoradio - la radio della mente

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home

Manicomio Judiciario: o pior do pior

Basaglia, dall'Italia al Brasile e ritorno: Belo Horizonte insegnerà qualcosa all’Italia?

Clicca qui per ascoltare la puntata

Il 31 marzo gli attuali Ospedale psichiatrici giudiziari italiani dovevano essere chiusi per legge, ma mancano le strutture alternative dove accogliere gli ex internati e la legge è stata prorogata di un anno.

“Gli OPG fanno schifo!!”dichiara ai microfoni di Psicoradio un ex internato, ora domiciliato a Casa Zacchera di Sadurano, la comunità alternativa agli OPG della quale abbiamo già parlato in una precedente puntata.

E per raccontare esempi di superamento di manicomi giudiziari, Psicoradio ha intervistato lo psichiatra Ernesto Venturini, che scritto la prefazione ed ha tradotto il libro del collega brasiliano Virgilio de Mattos “Una via di uscita dall’Ospedale psichiatrico giudiziario, l’esperienza di Belo Horizonte”.

 

Il libro racconta un’esperienza che dura da dieci anni: le persone condannate non sono più rinchiuse nell’OPG ma vengono invece seguite con percorsi individuali, anche di lavoro, e accolte in situazioni protette, come le case famiglia. I risultati sono estremamente positivi, il numero di recidive solo del 2 per cento, e solo per reati minori. Così facendo si garantisce la punibilità del paziente psichiatrico che commette reato, rimane la responsabilità individuale, non c’è presunzione di una pericolosità illimitata ma diritto alla colpevolezza e ad un giusto processo.

L’esperienza di Belo Horizonte trae ispirazione dai principi che giudano anche la legge 180, che ha dichiarato l’inutilità e la dannosità dei manicomi e che concettualmente si estende anche agli ospedali psichiatrici giudiziari.

 

Psicoappuntamenti

Convegno: “Incontro tra Oriente e Occidente. Parole al confine”
Lo yoga e la meditazione ci insegnano che anima e corpo non sono separati bensì sono parti inscindibili di uno stesso organismo. Di questo si parlerà durante un incontro per dialogare sul corpo e le differenti percezioni che di questo hanno culture diametralmente opposte come Oriente e Occidente. Interverranno il filosofo psicoterapeuta Umberto Galimberti e Saverio Marchignoli, professore di Storia dell’India e dell’Asia centrale all’Università di Bologna, l’ingresso è gratuito.
Quando: sabato 10 febbraio alle 17
Dove: Sala Biagi del Baraccano, in via Santo Stefano 119, Bologna

5X1000

Dona il 5x1000 a Psicoradio!

Inserendo il nome "Arte e Salute onlus" codice fiscale 02049631209 nello spazio dedicato alle associazioni non lucrative.


ASCOLTA PSICORADIO

BOLOGNA Radio Città del Capo - domenica alle 13.15 e replica mercoledì alle 20.30

MILANO Radio Popolare - mercoledì alle 21.30

ROMA Radio Popolare - lunedì alle 10.30

LECCE Radio Popolare Salento - giovedì alle 17.00

TORINO Radio Flash - giovedì alle 15.00 e alle 20.00

BOLZANO Radio Tandem - giovedì alle 10.35

ROCCELLA IONICA Radio Roccella - lunedì alle 11.00

CUNEO Radio Beckwith - venerdì alle 7. 00 e domenica alle 21

MESSINA Radio Street Messina - domenica

--