• default color
  • blue color
  • orange color
  • green color
CPanel

Psicoradio - la radio della mente

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home

Avatar Therapy

La Avatar Therapy parte proprio dalla constatazione del potere che le voci persecutorie esercitano su chi le sente, e cerca di sfruttarlo a favore del paziente, per fare in modo che le persone possano abituarsi a “contrattare” con le proprie voci, subirne meno l’influenza, modificare le condizioni in cui si presentano.

Innanzitutto, il prof. Leff ha coinvolto esperti di software in grado di plasmare al computer voci e volti, con programmi simili a quelli usati nel campo dell’animazione; poi, assieme ad ogni paziente, ha costruito un volto ed una voce che assomigliassero il più possibile a quella che perseguitava il paziente. Nello stesso tempo Leff raccoglieva informazioni su ogni paziente e sulla sua voce: cosa gli diceva e con che tono, come il paziente reagiva… A questo punto l’esperimento, e la terapia, potevano cominciare.

Il setting di una seduta di Avatar Therapy con il Prof. Leff

 

In una stanza Leff, tramite un computer, era collegato ad un altro laboratorio dove il paziente era di fronte ad uno schermo su cui compariva l’avatar della sua voce. Leff parlava attraverso l’avatar, con la voce modificata in modo da essere la voce udita dal paziente, ma interveniva anche con la sua voce “normale”, per suggerire al paziente modi per resistere alla voce e per affrontarla. Mano a mano che le sedute si susseguivano i contenuti che l’avatar, tramite Leff, diceva al paziente diventavano meno persecutori; l’espressione e il tono della voce, iniziavano ad essere meno persecutori e in alcuni casi l’avatar ha finito per essere quasi amichevole. Tutta la seduta era registrata, e l’audio veniva consegnato volta per volta al paziente, che poteva riascoltarlo a casa quando la voce compariva, per allenarsi a non essere solo vittima, riuscire ad affrontarla.

Non è stato facile trovare persone disposte a sottoporsi all’esperimento, e il prof Leff è ricorso anche ad annunci sui giornali, ma alla fine 9 persone hanno compiuto questo strano percorso, pur continuando a prendere i loro farmaci abituali. I casi raccontati dal professor Leff sono affascinanti; per esempio, quello di un produttore cinematografico di settanta anni, disturbato tutte le mattine all’alba dalle voci di una dirigente che “faceva riunioni” in casa sua. Poiché il paziente era assolutamente convinto del fatto che quella donna fosse reale, il terapeuta, in modo molto innovativo, ha deciso di non discutere su questo punto. Piuttosto, ha suggerito all’uomo di far capire alla sua voce che non si trattava di un comportamento professionale, le riunioni non si fanno alle 4, ma dalle 9 alle 17! E così è stato, la voce ha cominciato a presentarsi in orari più accettabili.

In generale i risultati sono davvero notevoli: in due casi le voci sono scomparse, in tutti gli altri casi sono fortemente diminuiti i sintomi che da anni accompagnavano i pazienti: l’angoscia, la depressione, la svalutazione di sè,“la sensazione di non avere speranza”. Lo stesso professor Leff, nell’intervista a Psicoradio, si dichiara stupito dei risultati più clamorosi; per esempio, la scomparsa totale delle voci, e afferma con onestà di non sapere con precisione a cosa attribuirli. Del resto la ricerca è solo all’inizio, e ha ancora molti campi da esplorare.

Di certo c’è la assoluta novità di una terapia che apre una porta sul mondo delle voci: fino ad ora c’erano due dimensioni, che spesso non si incrociavano: quella delle opinioni del terapeuta rispetto alle voci, e quella di come le percepisce il paziente. Con questa terapia paziente e terapeuta possono interagire direttamente, attraverso la voce dell’ avatar.

Alcuni avatar mostrati da leff durante la conferenza

 

Psicoappuntamenti

Psicoradio Live!

L'ultimo mercoledì di ogni mese siamo in diretta su Radio Città del Capo Bologna. Segnatelo sull'agenda: un tema diverso ogni mese live con Psicoradio.

--

Incontri: Simona Vinci

Quanta paura può provare una bambina che incontra una creatura d’acqua scura che somiglia al lupo di Cappuccetto Rosso? Simona Vinci presenterà alcuni passaggi del suo ultimo libro “Mai più sola nel bosco”.

Quando: martedi 9 Aprile alle ore 20.30

Dove: alle Torri dell’acqua in Via Benni 1, Budrio.

L’ingresso è libero.

 

--

 

Spettacolo: A piacer vostro

Uno spettacolo teatrale di William Shakespeare, nell’adattamento del regista Nanni Garella, che reciterà insieme agli attori della compagnia Arte e Salute e altri attori professionisti.

Quando: dal 2 al 17 aprile

Dove: Arena del Sole di Bologna

 

Quando: dal 4 al 19 maggio

Dove: Teatro delle Passioni di Modena.

 

 

5X1000

Dona il 5x1000 a Psicoradio!

Inserendo il nome "Arte e Salute onlus" codice fiscale 02049631209 nello spazio dedicato alle associazioni non lucrative.


ASCOLTA PSICORADIO

BOLOGNA Radio Città del Capo - domenica alle 13.15 e replica mercoledì alle 20.30

MILANO Radio Popolare - mercoledì alle 21.30

ROMA Radio Popolare - lunedì alle 10.30

LECCE Radio Popolare Salento - giovedì alle 17.00

TORINO Radio Flash - giovedì alle 15.00 e replica alle 20.00

BOLZANO Radio Tandem - giovedì alle 10.35

ROCCELLA IONICA Radio Roccella - lunedì alle 11.00

CUNEO Radio Beckwith - venerdì alle 7. 00 e replica domenica alle 21

MESSINA Radio Street Messina - martedì e replica giovedì alle 11.00

--