Viaggio fantastico nel dolore di un padre
Una graphic novel che parla di salute mentale ai più piccoli
🔊 Puntata 788

Nora è una bambina di 10 anni vivace, un po’ selvaggia e con una fantasia travolgente. Nella sua famiglia non manca l’amore, ma la mamma è molto impegnata con il lavoro mentre il papà soffre di una seria forma di depressione che sta cercando di curare. Un giorno nel bel mezzo di una serena giornata al parco, inquietanti figure ricoperte di fango emergono improvvisamente dal nulla e rapiscono suo padre! Sola e confusa, Nora non si perde d’animo e si mette sulle sue tracce, scoprendo un portale che la conduce in un mondo meraviglioso ma pieno di insidie.

I fumettisti Marco Rocchi e Francesca Carità, raccontano ai microfoni di Psicoradio la grafic novel pubblicata a fine 2021 per Star Comics: “Il tesoro perduto di Nora”. I due autori, hanno conosciuto da vicino esperienze di disagio e hanno deciso, attraverso la loro arte, di raccontare ai più piccoli che: “ci si può trovare in situazioni difficili, ma non bisogna prendersene le colpe e non bisogna sentirsi soli, perchè c’è sempre qualcuno che può aiutare”. “Per me era molto importante non dare messaggi sbagliati” sottolinea Francesca Carità, che ha deciso, nei passaggi più complicati del racconto, di farsi aiutare da uno psicoterapeuta, con il quale ha parlato di cosa era giusto dire e cosa invece avrebbe potuto dare adito a interpretazioni sbagliate.

Ma quello di Nora non è un libro difficile nè triste, è il viaggio magico di una bimba “normale” che ha dentro di sè il potere dell’amore, dell’ascolto, della fantasia e del coraggio di affrontare con curiosità e attenzione verso l’altro le avventure della vita. Un viaggio che può essere letto a più livelli e con consapevolezze diverse, sia da chi conosce il disagio psichico, che da chi non sa ancora cosa sia e può scoprire che dentro gli essere umani ci sono parti diverse che si mescolano, a volte si nascondono le une sotto le altre ed entrano in conflitto, ma convivono dentro ognuno di noi.