LA VIOLENZA SUGLI ANIMALI È L’ANTICAMERA DELLA VIOLENZA SULL’UOMO
‘’La violenza sugli animali è l’anticamera della violenza sull’uomo’’
🔊 Puntata 448



In questa puntata parliamo di un legame sanguinoso, quel collegamento che, secoli or sono aveva già individuato il poeta Ovidio: la linea tanto sottile quanto forte che lega la violenza perpetrata sugli animali a quella perpetrata sugli umani.
Psicoradio propone un’intervista a Francesca Sorcinelli, educatrice e presidente di Link-Italia, associazione che dal 2009 ha il compito di compensare le mancanze (scientifiche, culturali e sociali) del nostro paese, sulla relazione tra il maltrattamento sugli animali e la violenza sulle persone.

Le Polizie internazionali considerano il maltrattamento di animali un potente indicatore di pericolosità sociale. La malavita organizzata obbliga i nuovi adepti a torturare ed uccidere animali a loro cari, come efficace tirocinio per la vita delinquenziale. In Italia solo sei anni fa è stato introdotto il carcere per il reato di maltrattamento di animali; prima il reato era punito con una semplice ammenda.
Sorcinelli racconta un episodio avvenuto all’interno di una scuola, una violenza compiuta da alcuni ragazzini ai danni di gatti e galline, e sottolinea quanto sia difficile educare i bambini al rispetto degli animali in una società che ha istituzionalizzato l’uso e l’abuso di questi ultimi.