MUSICOTERAPIA
UN’ALTRA FORMA DI CURA
🔊 Puntata 229

“Il rapporto tra musica e uomo esiste da quando esiste l’uomo, già nel 1700 in un manuale francese è stato scritto che la musica può dare benessere e giovamento”.

 

Ai microfoni di Psicoradio, Ombretta Gentile presenta ”una terapia alternativa”: la musicoterapia.

 

“In psicoterapia la musica può esser usata sia in modo attivo, suonando, sia in modo ricettivo, ascoltando, per esternare vissuti difficilmente traducibili nel linguaggio verbale”. Ombretta Gentile risponde alle domande e curiosità dei redattori di Psicoradio chiarendo a chi è rivolta la musicoterapia e perché farla.

 

 

 

 

“La musicoterapia può essere utile a chiunque ha un disagio. Ultimamente è sperimentata anche nelle dipendenze da gioco d’azzardo”. Nell’intervista, la terapista spiega che “contrariamente a quanto si pensi, in una seduta musicoterapica non si impara a fare musica” ed è meglio ”lasciare fuori i propri gusti e conoscenze musicali per non esserne condizionati”.

 

Una parte della puntata è dedicata alle riflessioni della redazione sulla tragedia della “Nave Concordia”, raccolte durante una tavola rotonda. In tanti se ne sono occupati. Psicoradio dà spazio alle emozioni dei redattori e riflette sul significato di parole come follia, gesto folle e matto, usate dai media per descrivere il comportamento del capitano della nave.