Pensieri ai margini di una tragedia

Clicca qui per ascoltare la puntata  

Un ultimo saluto a Devid

Devid, un neonato di pochi giorni, è morto a Bologna la prima settimana di gennaio per una broncopolmonite non curata.
La mamma, il papà di Devid e i suoi fratellini non avevano una vita semplice. Forse senza fissa dimora, di giorno passavano molte ore in Sala Borsa, la biblioteca centrale della città, per ripararsi dal freddo. Gli operatori della biblioteca li avevano notati e avevano fatto una segnalazione ai servizi sociali; ma li avevano anche descritti come una famiglia apparentemente felice.

In questa puntata la redazione di Psicoradio riflette sull’accaduto e su quali possano essere le difficoltà nel rapportarsi con i servizi sociali che una città offre. Psicoradio non esprime giudizi sulla tragedia di Devid; a partire dall’esperienza di alcuni redattori, cerca di capire cosa significhi vivere passaggi della vita ai margini, e quali possano essere le cause che spingono una famiglia in condizione disagiate a rifiutare gli aiuti dei servizi.

Nella parte locale va in onda “Cinque minuti d’aria”, la rubrica autogestita “quando i redattori sfuggono al controllo della direttrice”. In questa puntata ascoltiamo “5 minuti con la mia coscienza” di Elena.